.
Annunci online

lupoabruzzese
Si nasce soli, si vive in branco, homo homini lupus! Si muore soli...ed allora? Ubi societas ibi lex. Ma quale lex? Se mi dici,dimentico. Se mi fai vedere, ricordo. Se mi coinvolgi, capisco...
 
 
 
 
           
       

Sito Non raggiungibile

Giovanni Pizzocchia

Crea il tuo badge

 

 

 

 

.Questo blog, era nato come diario personale reso pubblico. E' complementare, in via sperimentale, per attività professionali non lucrative e di ricerca accademica dell'autore, nel settore della comunicazione, del mondo giovanile (Informagiovani) e del volontariato di protezione civile. I commenti fuori tema, anonimi o non identificabili dal responsabile del blog non sono presi in considerazione. Grazie a tutti per la collaborazione. Il mio nome è Giovanni  e opero in un ente locale,  in provincia dell'Aquila . In occasione delle provinciali 2010, affinchè non venissero atrofizzati i diritti di voto, ho aderito ad una proposta di cadidatura di un comitato politico civico. E' stata la prima e forse l'ultima volta che ho fatto politica attiva.

 Si può credere nel capitalismo o nel comunismo, ma se nel cuore e nella mente c'è solo egoismo e gli altri sono solo "cose" da utilizzare o da sfruttare, non potrà mai esserci alcuna forma di governo che potrà garantire pace, giustizia e libertà.dal sito "  http://www.pierdilucapiero.it/index.asp 

Quando si dice che gli artisti sono più veloci a cogliere "il vero"...

" Lascia stare il potere, il denaro  che non è  il tuo Dio" 

(Lucio Dalla - Apriti cuore)

 

"Una politica che è solo far carriera: Dio è morto...."

"Con gli odi di partito Dio è morto"

"In ciò che noi crediamo Dio risorge"(Nomadi-Guccini)


I miei bisnonni Giovanni e Rosangela e mia nonna Rachele. Primissimi  del '900.

«  Abbi il coraggio di servirti del tuo proprio intelletto »
(Immanuel Kant)

"I montanari un pò filosofi lo sono di natura, perchè hanno la metà

dei cristiani sotto ai coglioni" (Nevio Pelino in "Se tutti gli asene...")

"Essere forti è un dovere. non per sopraffare i più deboli,
ma per invitare a 'ragionare' gli oppressori"
"La vita è meravigliosa. Male che va, moriremo!"
(Giovanni Pizzocchia)
Il cimitero è pieno di gente indispensabile!

"Bisogna cercare di conciliare
il massimo della libertà individuale col massimo della solidarietà civile. Queste sono le spinte, i problemi del nostro tempo. Perché una libertà sfrenata può portare all’anarchia e un eccessivo controllo può portare al soffocamento della libertà."

..”Oggi il rischio più grande riguarda la guerra. Questo è il vero problema. Io non credo alla possibilità di eliminare la conflittualità secondo me è ineliminabile. Ma i rischi oggi sono maggiori rispetto al passato perché la stessa potenza creativa e distruttiva dell’uomo è enormemente aumentata, come tutti sappiamo….Oggi rischiamo la distruzione del mondo, dell’umanità…..

(Rosario Villari, storico)


"Tempi di guerra, tempi di carriera"(Ignazio Silone)

Albert Einstein
Frase pronunciata all'indomani della Grande Guerra
La guerra non può essere modificata, deve essere abolita


 


"La revolution sera morale ou elle ne sera pas"
(Charles Pèguy)

"Credetemi, la causa reale e vera che fa perdere agli uomini il potere
è che sono diventatii ndegni di esercitarlo". (Alexis de Toqueville)


"Un incontro a due: sguardo nello sguardo, faccia a faccia.
E quando sarai vicino io coglierò i tuoi occhi
per metterli al posto dei miei,
e tu coglierai i miei occhi per metterli al posto dei tuoi,
poi ti guarderò con i tuoi occhi e tu mi guarderai con i miei."

(J.L. Moreno)

Scrivimi: pizzocchia@tiscali.it


 



L'uomo è l'unico animale la cui esistenza è un problema da risolvere (Erich Fromm)
 "la civiltà di un popolo si misura anche dal modo in cui tratta i suoi animali (Gandhi)


"Vince chi ha più fame"Marcello Lippi

non educate i vostri figli alla competizione. Non abbiamo bisogno di superuomini
ma di capire il mondo". B.Spock

Mi ritrovo qui, per aver fatto ciò che voi preti ci avete insegnato:
 ‘dar da mangiare agli affamati”.

 

Michele Del Greco, pastore, 22 dicembre del 1943  carcere  Badia  Sulmona,
prima della fucilazione
da parte dei nazisti
Non è il posto nella società che mi rende ricco, ma le mie opinioni;
queste le posso portare con me .... Solo queste possiedo, e non mi possono essere tolte.
Epitteto (Discorsi)



"Imagination is more important than knowledge"(A. Einstein)
L'Immaginazione è più importante della conoscenza"


"Se lascio la briglia sul collo alla stampa, non resto al potere pù di tre giorni"
(Napoleone Bonaparte)

Meglio per un paeseuna stampa senza governo che un governo senza una stampa libera.
(Thomas Jefferson)

"Riteniamo che alcune verità siano di per sé evidenti: che tutti gli uomini sono stati
creati uguali; che dal loro Creatore sono stati dotati di alcuni diritti inalienabili;
che fra questi ci siano la vita, la libertà, il perseguimento della felicità".
(Thomas Jefferson 1743-1826)

"La libertà e l'uguaglianzadegli uomini non sono undato di fatto ma un ideale
da perseguire,...un dovere."
(L'età dei diritti. Norberto Bobbio)

"E' solo per merito dei disperati che ci è data una speranza"(Walter Benjamin)
Questo è il mio comandamento:che via amiate gli uni gli altri..(Giovanni 15,12)
per scrivermi: pizzocchia@tiscali.it
che tempo fa cicca qui:
http://meteo.ansa.it/satellite2.asp?ID=14

 

 Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

 

 

 

  • sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
  • non abbia contenuto razzista o sessista
  • non sia offensivo, calunnioso o diffamante

Il responsabile si riserva di pubblicare qualsiasi contenuto che ritiene ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy

 
18 marzo 2015

Prelibatezze del Centro Abruzzo

Sabato 21 marzo 2015 a Secinaro (AQ) ci sarà un incontro 

Le antiche prelibatezze del Centro Abruzzo – Importanza dei prodotti tipici per la salute e lo sviluppo locale

L’incontro del 21 marzo sulla tematica in oggetto, nasce per via di due input provenienti dal Comune dell’Aquila e dall’Associazione Insieme per il Centro Abruzzo, concomitanti e convergenti sul territorio provinciale ed in particolare in quello della Comunità Montana Sirentina, crocevia fra Sulmona e L’Aquila.

Il 20 febbraio scorso il Sindaco dell’Aquila, in vista dell’EXPO 2015, ha convocato i Sindaci dei comuni interessati al Percorso del Perdono: Sulmona-L’Aquila, riferito a quello che Celestino V nel 1294 intraprese, allorché ricevette il Decreto di Nomina papale per recarsi alla Basilica di Collemaggio a L’Aquila, dove fu incoronato Papa. Lo scopo è di coinvolgere tali territori per proporre i propri prodotti tipici dell’agroalimentare, da inserire nell’ambito di un progetto di promozione, in occasione della partecipazione all’Expo di Milano con lo stand ‘’Casa Abruzzo’’.

L’Associazione Insieme per il Centro Abruzzo , nel frattempo, aveva già espresso la volontà di indire l’XI edizione su ‘’Le antiche prelibatezze del Centro Abruzzo’’, come ogni anno itinerante, proprio sul territorio della Comunità Montana Sirentina, ponendo in evidenza in questa edizione, gli aspetti legati alla salute-benessere e allo sviluppo locale. L’ Ente, sebbene commissariato, vanta delle particolari peculiarità, essendo stato partner in un importante progetto europeo www.sycultour.eu, mirante allo sviluppo delle aree rurali del sud est europeo, grazie alla sinergia fra cultura e turismo.

L’incontro di sabato 21 marzo 2015, presso il Ristorante dei F.lli Barbati a Secinaro, nasce, pertanto, come risposta a questi due stimoli.

- Giorgio Davini, agronomo- Parco Nazionale Gran Sasso, Importanza dei prodotti tipici locali ai fini alimentari e turistici

- Donato Silveri, agronomo Regione Abruzzo, La nostra identità riaffermata attraverso le produzioni autoctone

- Anna Maria D’Alessandro, docente in Biochimica Cellulare e della Nutrizione, Dipartimento Scienza della Vita e dell’Ambiente Università dell’Aquila, Proprietà farmacologiche dello zafferano

- Antonio Pacella, Medico Chirurgo Specialista in Scienza dell'Alimentazione, nutrizionista,Cibo autentico, biodiversità e sviluppo locale. Tre obiettivi da salvaguardare

- Ennio Maccari, biologo, Accademico per le Scienze Inquinamento e Agricoltura

- Giovanni Pizzocchia, impiegato Comunità Montana, pubblicista-sociologo, Ecomuseo e prodotti tipici, strategie per lo sviluppo locale.

- Antonio Ruffini, ingegnere, Presidente dell’ICA, Conclusioni

-

Modera: Fiorenza Quadraro, expert di moda, laurea in lettere.

Link per la Rassegna stampa in progress sull'evento

Rassegna Stampa provvisoria, in progress su incontro Prelibatezze Centro Abruzzo per il 21/3/2014

  1. http://www.agricolturaoggi.com/site/index.php?option=com_content&id=5346%3Ale-prelibatezze-tradizionali-del-centro-sud-abruzzo&Itemid=61

1. http://centroabruzzonews.blogspot.it/2015/03/le-antiche-prelibatezze-del-centro.html?spref=fb

2. http://www.ilprimato.eu/eventi/10-eventi/12099-le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo.html#axzz3Ujmfn2gE

3. http://www.rete5.tv/index.php?option=com_content&task=view&id=34474&Itemid=109

4. http://247.libero.it/rfocus/22614009/1/le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo/

5. http://www.lopinionista.it/notizie/lxi-edizione-le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo-288420.html

6. http://www.comunitamontanasirentina.it/?eventi&id=527

7. http://report-age.com/2015/03/16/xi-edizione-de-le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo/

8. http://pratola-peligna.virgilio.it/notizielocali/le_antiche_prelibatezze_del_centro_abruzzo-44955440.html

9. https://www.facebook.com/realitalyabruzzo/posts/578789045558018

10. http://www.allnewsabruzzo.it/articolo.asp?id=26654

11. http://www.abruzzoqualita.it/

12. http://www.ilprimato.eu/eventi/10-eventi/12099-le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo.html#axzz3Ujmfn2gE

13. http://www.expo2015.abruzzo.it/event.php?event_id=76

14. http://it.anygator.com/articolo/l%E2%80%99xi-edizione-le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo__3088356

15. http://www.reteabruzzo.com/2015/03/17/come-mangi-una-biodiversita-da-salvare/

16. http://attualita.ilbloggatore.com/2015-03-14/le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo/ 

http://www.csvaq.it/bacheca-associazioni/le-antiche-prelibatezze-del-centro-abruzzo-l-importanza-dei-prodotti-tipici-per-la-salute-e-lo-sviluppo-locale

http://abruzzoqualita.it/it/notizia/LE-ANTICHE-PRELIBATEZZE-DEL-CENTRO-ABRUZZO





1 dicembre 2014

Premi Dante Alighieri 2014, Comitato di Pescara




.

COMUNICATO STAMPA

"Premi internazionali Dante Alighieri di Pescara 2014”.

Cerimonia di consegna e Concerto di Natale presso l’Auditorium Flaiano il 13 dicembre.

La Dante Alighieri di Pescara presenterà sabato 13 dicembre 2014, alle ore 18.00, presso l’Auditorium Ennio Flaiano di Pescara, in Via Cristoforo Colombo, la cerimonia della quattordicesima edizione dei “Premi Internazionali Dante Alighieri”, seguirà come da tradizione il “Concerto di Natale”.

Saranno premiati:

· Marco De Virgiliis, imprenditore. Leader della Markbass, uno dei brand più noti al mondo per la produzione di amplificatori per bassi. Suo il mottoSenza soldi sì, senza sogni no!";

  • Luca Kleve Ruud, fotogiornalista dell'infanzia violata;
  • Ugo La Pietra, architetto, artista, designer e teorico italiano;
  • Francesco Crivellini, coreografo-costumista.

SI tratta di premiandi nati in Abruzzo e diventati famosi a livello internazionale, per cui la manifestazione risulterà particolarmente interessante e gradita alla platea. .

Il concerto di Natale sarà a cura del Conservatorio di Musica "Luisa D'Annunzio" di Pescara e vedrà impegnata la Big Band del Conservatorio, diretta dal sassofonista Pierpaolo Pecoriello. Ospite d'eccezione sarà Bepi D'Amato che si esibirà al clarinetto con la sua consueta ed impeccabile tecnica a garanzia dell’incanto del pubblico.

Conduttori della serata saranno il giornalista Pasquale Pacilio e Cristiana Marinucci.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti.

Pescara lì 23 Novembre 2014

Il Presidente

Avv. Cesare Giancola

_________________________________

Diffusione a cura dell’Ufficio Stampa

Società Dante Alighieri, Comitato di Pescara

pizzocchia@gmail.com


24 novembre 2014

Ecomusei in rete

Da Trento la proposta di una rete degli Ecomusei come leva per lo sviluppo locale durevole. La Comunità Montana Sirentina, Ecomuseo d’Abruzzo, fra i partecipanti.

Per iniziativa della Provincia Autonoma di Trento - città del Concilio, antica Tridentum romana, “ponte” tra Italia e Mitteleuropa – con i suoi Ecomusei trentini, si è svolta nei giorni 15 e 16 novembre 2014, un’importante due giorni nazionale dedicata alle tematiche: “Patrimonio culturale, comunità, sviluppo locale durevole” ed “alla costituzione di una rete Italiana degli Ecomusei”.

La location dell’evento è stata il MUSE: il Museo delle Scienze, in stile terzo millennio, che sorge dalla riqualificazione dell'ex area Michelin, firmato da Renzo Piano ed inaugurato nel 2013. “Una struttura di 12.000 metri quadri che ospita cinque piani più uno interrato, oltre a una serra tropicale, una vera e propria green-house che interpreta le biodiversità planetarie, non il "classico" museo che espone quadri o sculture ma un luogo ‘moderno e innovativo’ dove il vero protagonista è il visitatore”.

La Comunità Montana Sirentina, già partner della Provincia Autonoma di Trento, nel progetto europeo Sycultour, www.sycultour.eu, che coniuga cultura e turismo per lo sviluppo delle aree rurali del Sud Est Europeo, è stata sollecitata a partecipare poiché già dal 1999, nell’ambito dei propri programmi e progetti istituzionali, aveva assunto la denominazione ‘’Ecomuseo d’Abruzzo’’, grazie alle peculiarità paesaggistiche, antropologiche, storiche ed architettoniche, nel cuore dell’Abruzzo interno.

Star dell’evento è stato il museologo di fama mondiale Hugues De Varine, riconosciuto come padre degli Ecomusei, autore dell’importante libro “Radici del futuro. Il patrimonio culturale al servizio dello sviluppo locale”, il quale ha rimarcato come l’Ecomuseo, se ben interpretato, adottando opportune metodologie da adeguare in base alle specificità, punti di forza e peculiarità locali, possono essere oggi un’istituzione leva per lo sviluppo, come nuovo paradigma e antidoto alla crisi, in quanto si riconosce al binomio patrimonio culturale-comunità non solo un ruolo nel passato e nella tradizione ma come soggetto responsabile, dinamico, proiettato nel futuro, per uno sviluppo durevole, evolutivo economicamente e socialmente.

Ad aprire i lavori è stato Walter Nicoletti della Scuola di Comunità, ‘’Declinazioni al futuro’’, www.scuoladicomunita.it , il quale ha esordito con una slide importantissima sull’Articolo 9 della Costituzione italiana, spesso dimenticato, sulla valenza istituzionale di un Ecomuseo: ‘’La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione’’.

Importanti contributi sono stati dati all’evento da Daniele Jalla, presidente dell’ICOM Italia, International Council of Museums - l'organizzazione internazionale dei musei. Sono intervenuti inoltre il direttore del MUSE Michele Lanzinger, che ha fatto gli onori di casa e il dirigente della Provincia alla Cultura Claudio Martinelli. La giornata di domenica, moderata dalla museologa Adriana Stefani, coordinatrice della rete Ecomusei del Trentino, oltre al saluto dell’assessore delegato della Provincia trentina, ha visto l’intervento di vari rappresentati degli ecomusei italiani, al fine di costituire una rete nazionale per rafforzare il ruolo di questo strumento di sviluppo locale. La partecipazione della Comunità Montana Sirentina, in qualità di Ecomuseo d’Abruzzo, è stata particolarmente apprezzata, poiché rappresenta un esempio di realtà dal potenziale ancora inespresso, per cui, operando in rete con gli altri ecomusei, grazie al confronto ed allo stimolo, potrà meglio estrinsecare i propri valori e le proprie tipicità, spronando, “contaminando” e coinvolgendo gli attori del proprio territorio, Comuni, Parco, imprenditori e associazioni culturali, facendo sistema; ma soprattutto la Regione Abruzzo dovrà formulare una legge regionale sugli Ecomusei che, ad oggi, a differenza di molte Regioni, ancora tarda ad arrivare.

La Comunità Montana Sirentina, commissariata, manifesta la propria volontà nel mettere la propria sede e risorse, con annesso albergo non reso fruibile già a causa della ventilata chiusura dell’Ente, a disposizione come sede permanente dell’Ecomuseo d’Abruzzo, in rete con tutti gli ecomusei nazionali e di quelli nascenti in Regione.

A cura di Giovanni Pizzocchia – Ufficio Stampa

Comunità Montana Sirentina - Ecomuseo d’Abruzzo

Referente comunicazioni Progetto sycultour

http://www.sycultour.eu/partners/mountain-community-sirentina-cms

S.P. 11 Sirentina, 14 – 67029 SECINARO AQ – Italy

Tel. (+39) 086479175 fax (+39) 0864797207


21 ottobre 2014

Città Sant’Angelo: Premio letterario D’Annunzio. Commemorato il martire-pastore Michele Del Greco di Anversa degli Abruzzi

            Città Sant’Angelo: Premio letterario D’Annunzio. Commemorato il martire-pastore Michele Del Greco di Anversa degli Abruzzi , vittima dei nazisti per aver soccorso soldati alleati nel ’43.



A cura dell’Associazione Culturale ‘’Aria Libera’’, presieduta dal prof. Centorame Gabriele, da quattro anni si celebra il ‘’Premio Internazionale di Poesia e Narrativa Gabriele D’Annunzio’’ con il patrocinio della Regione Abruzzo ed il Comune di Città Sant’Angelo.

La quarta edizione si è svolta, come consueto, nel Teatro Comunale di Città Sant’Angelo (Pe), nei giorni di sabato 18 e domenica 19 ottobre. Nella prima giornata vi è stata la premiazione per le sezioni A (Poesia in lingua italiana), S (Sezione straniera) e B (Sezione speciale giovani). Nella giornata successiva, le premiazioni per le sezioni C ( Poesia in vernacolo), D (Narrativa) e, sezione fuori concorso, per gli alunni della Scuola Primaria.

Numerosi i premiati, provenienti da varie parti d’Italia e dall’estero, i cui nominativi sono consultabili al sito dell’Associazione Culturale: http://www.premiodannunzio.it/category/premio-dannunzio-2014/.http://www.premiodannunzio.it/category/premio-dannunzio-2014/


Questa edizione, oltre ad un riconoscimento ai vari concorrenti, ha colto l’occasione per commemorare due personaggi abruzzesi: il professore-poeta Francesco Di Giampietro di Città Sant’Angelo, [1900-1972], ed il pastore - martire della Resistenza Michele Del Greco di Anversa degli Abruzzi [.-1943

Commemorare un poeta abruzzese in un premio letterario è un evento del tutto normale.

Associare la figura di un pastore abruzzese, vittima del nazismo, ad un premio letterario intitolato a Gabriele D’Annunzio, per le coincidenze del caso, ci induce ad accennare ad alcune riflessioni e considerazioni non solo letterarie ma storico-ideologiche.

La storia del pastore Michele Del Greco è singolare e sarebbe passata nel dimenticatoio, se non ci fosse stata sua figlia Raffaella, insegnante-poetessa-scrittrice, anche lei fra i premiati, che mai ha cessato di versare lacrime per aver subito una crudele ingiustizia e nell’averne dato testimonianza con le sue opere letterarie. La figura del pastore Del Greco, fucilato dai nazisti il 22 dicembre del 1943 nel carcere della Badia di Sulmona, dove è posta una lapide, è stata riscoperta negli ultimi dieci anni, grazie anche alla ricerca storica effettuata dal Liceo Scientifico di Sulmona, nell’ambito del ‘’Freedom Trail’’, il Sentiero della Libertà che si rievoca annualmente, da Sulmona a Casoli, a testimonianza del fenomeno partigiano abruzzese. Il martire Del Greco fu condannato per aver prestato aiuto ai soldati alleati in fuga fra i monti per superare la Linea Gustav.

Michele oltre ad essere pastore era di Anversa degli Abruzzi, dove D’Annunzio ambientò una delle sue tragedie più famose ‘’La Fiaccola sotto il moggio’’, del 1905, dopo aver ivi soggiornato ed incontrato Antonio De Nino, celebre intellettuale peligno.

Il Vate, come spesso è stato appellato il poeta abruzzese, nato a Pescara il 12/3/1863 e morto a Gardone Riviera il primo marzo 1938, crebbe all’indomani dell’Unità d’Italia monarchica, visse da protagonista il periodo della Grande Guerra e dell’epoca fascista pre-seconda guerra mondiale, e morì senza assistere però alle aberrazioni ed alle capitolazioni del nazi-fascismo. E’ vero che D’Annunzio ha contribuito - dopo l’occupazione di Fiume dove varò la Carta del Quarnaro, una costituzione molto progressista per l’epoca – con esuberanza all’ascesa del fascismo, da un punto di vista estetico. Tanti sono stati i suoi motti adottati dal regime. E’ anche vero però che dal nazismo e dallo stesso Hitler D’Annunzio ha mantenuto sempre le distanze, mostrando pubblicamente la sua disistima per il totalitarista tedesco. Lo stesso Mussolini, temendo il Vate per il suo carisma, quale possibile rivale, lo ‘’esiliò in una gabbia d’oro’’ sul Garda, fino alla fine dei suoi giorni. D’annunzio era uno spirito libero non era per i totalitarismi sebbene abbia avuto un rapporto ambiguo con il fascismo.

Dalle opere letterarie dannunziane traspare la venerazione per la realtà bucolica abruzzese. La poesia ‘’Pastori’’ ne è la più manifesta testimonianza. Il pastore abruzzese è per D’Annunzio un’icona, una figura sacra. L’aver fucilato un pastore, reo di aver dato da mangiare a degli affamati, è pertanto una dissacrazione imperdonabile secondo la ratio dannunziana. Celebrare pertanto, in un Premio intitolato a D’Annunzio, il pastore Michele Del Greco, vittima del nazismo, è cosa buona, giusta e catartica.



20/10/2014



Giovanni Pizzocchia




2 settembre 2013

Un ricordo per il pastore Del Greco, vittima della ferocia nazista


"Mio padre pastore”

A 70 anni dal ’43, un ricordo del pastore Michele Del Greco di Anversa degli Abruzzi, vittima della ferocia nazista. Domenica 8 settembre 2013 alle ore 10,30, presso l’Abbazia Morronese in località Badia di Sulmona.

Mi ritrovo qui, per aver dato da mangiare a degli affamati, come voi preti ci avete insegnato”. Fu una delle ultime frasi che il pastore Michele disse al cappellano del carcere, prima della fucilazione. Un crudele cortocircuito - fra la legge universale dell’amore, cristiano e non solo, e la feroce, folle assurda legge di guerra, instaurata dai nazisti durante la Resistenza – che produsse uno strazio inconsolabile in una mamma con i propri quattro figli, tre dei quali ancora minori di età, alla vigilia del Natale del ‘43. Un’angosciante immagine sempre viva, condizionante l’intensa e catartica opera poetica ed intellettiva della figlia Raffaella.

Raffaella Del Greco, insegnante, scrittrice e poetessa, in collaborazione con le Associazioni“Il Sentiero della Libertà” e “Insieme per il Centro Abruzzo” e con il patrocinio della Soprintendenza ai Beni Artistici – Storici - Etnoantropologici dell’Abruzzo, invita ad un incontro commemorativo, domenica 8 settembre 2013 alle ore 10,30, presso la Badia di Sulmona, dove il 22 dicembre del 1943 i nazisti fucilarono suo padre, il pastore Michele Del Greco, colpevole di aver aiutato prigionieri alleati, in fuga verso la libertà, dal campo di concentramento di Fonte d’Amore.

Sul luogo dell’esecuzione nel 2008 è stata deposta una lapide a memoria.

Il programma prevede:

· l’esecuzione di alcuni brani a cura del Duo DisCanto di Sulmona con testi di Raffaella Del Greco; un intervento di Mario Setta, storico dell’Associazione “Il Sentiero della Libertà”; saluti da parte di Antonio Ruffini, presidente dell’Associazione “Insieme per il Centro Abruzzo”.

Concluderà Raffaella del Greco che reciterà alcune sue composizioni.

Giovanni Pizzocchia


11 giugno 2013

SyCulTour, Sinergia fra Cultura e Turismo nelle aeree rurali sud est europeo.

Abruzzo. Progetto Europeo Sycultour, incontro nazionale per lo sviluppo del turismo presso la sede Comunità Montana Sirentina a Secinaro.

Creare reti virtuose di cooperazione sul territorio e potenziare il valore culturale delle zone rurali per accentuarne il turismo è l’obiettivo di SY_CULTour (Acronimo di Sinergia Cultura e Turismo), un progetto approvato all’interno del programma “Sud Est Europa”.

La Comunità Montana Sirentina, partner dell’iniziativa, il 13 giugno alle ore 9,00 ospiterà, presso la sala Consiliaredell’ente a Secinaro (AQ), una conferenza nazionale di presentazione del lavoro svolto fino ad oggi per migliorare l’utilizzo delle risorse culturali e favorire lo sviluppo locale.

L’incontro rappresenta l’occasione ideale per conoscere più da vicino le esperienze di buone pratiche per la valorizzazione delle aree rurali, come il progetto “Otium” nel Montefeltro, con il ruolo sempre più determinate del turismo e dell’ambiente nella promozione dei territori. Contributi rilevanti saranno quelli provenienti dall’Istituto Nazionale di Economia Agraria (INEA), dall’Università di Teramo e dall’altro partner del progetto, la provincia autonoma di Trento.

Momento centrale della giornata sarà il confronto, al quale tutti i partecipanti sono invitati a dare il loro contributo, sul valore di una metodologia in grado di promuovere le risorse culturali coinvolgendo sia le istituzioni sia le comunità e il mondo del lavoro, in particolar modo le imprese che operano nel settore turistico.

Il Filo conduttore vuole essere la necessità di politiche innovative in grado di creare nuove opportunità e sviluppo turistico del territorio.

Ulteriori info: http://www.sycultour.eu/

Comunità Montana Sirentina

67029 Secinaro (AQ) – Regione Abruzzo - Italy

Tel. (+39) 086479175 fax (+39) 0864797207

giovanni pizzocchia


25 aprile 2013

La situazione politica italiana nel 68° della Liberazione.

La situazione politica italiana nel 68° anno dalla Liberazione.

In sociologia delle organizzazioni si studia un autore, a mio avviso illuminante, che potrebbe spiegarci ciò che si sta verificando in Italia per trovare una soluzione politica. Si tratta di Simon Herbert, premio Nobel per l’economia, sociologo, fra i fondatori della psicologia cognitiva e dell’analisi dei processi decisionali. E’ morto nel 2001, ma ci ha lasciato un grande patrimonio. Si tratta del concetto della razionalità limitata, secondo cui, volendo essere sintetici, egli parte dal concetto dei limiti umani, per cui nella maggioranza dei casi le decisioni non sono prese secondo il criterio della massima efficienza, ma secondo quello di sufficienza. E’ grazie a questo limite che noi agiamo, poiché ostinarsi nella ricerca della soluzione ottimale porta quasi sempre alla paralisi dell’azione. In questo processo il compromesso diventa inevitabile poiché garantisce la soluzione. Il governo di Enrico Letta, dunque, rispecchia bene questa teoria di Simon. Grillo è stato il primo ad essere consultato da Bersani per formulare un governo, ma il comico, evidentemente non conoscendo Simon, avrà agito di istinto, puntando al massimo del suo risultato. Così questo rifiuto ha condizionato tutto il processo decisionale che ne è conseguito. A me personalmente Enrico Letta piace come politico, sebbene qualcuno lo associ ai grandi poteri in modo dispregiativo. Avremo modo di scoprirlo meglio. In questo governo però, assolutamente, non deve entrarci la Gelmini, altrimenti si parte col piede sbagliato, non avrebbe una sufficiente credibilità. Mi sarebbe piaciuto Vendola come ministro della Pubblica Istruzione, però qualcuno deve pure restare nell’opposizione e lui ha scelto tale ruolo. Auguri Italia, W gli Italiani, W la Resistenza! W La Liberazione!

25 aprile 2013

Giovanni Pizzocchia


19 aprile 2013

SyCulTour (Sinergia fra Cultura e Turismo)

COMUNICATO STAMPA

Sviluppo dei territori rurali. La Comunità Montana Sirentina prosegue il percorso previsto dal Progetto Europeo SYCULTour (Sinergia fra Cultura e Turismo).

Dopo l’incontro in Serbia che si è svolto dall’8 al 10 aprile a Novi Sad, insieme agli altri partner del sud est europeo, la Comunità Montana Sirentina organizza presso la propria sede a Secinaro, per lunedì prossimo 22 aprile alle ore 16,00, il terzo incontro con gli operatori turistici-culturali del proprio territorio, stakeholder del progetto.

Nel meeting in Serbia i partecipanti al progetto hanno deciso di creare una “stanza virtuale” che avrà lo scopo di socializzare i metodi, finalizzati a favorire lo sviluppo turistico delle aree svantaggiate, anche ad altri territori simili e interessati ad adottare tali modelli, sebbene non partecipanti al progetto.

Sono state, inoltre, pianificate le prossime conferenze nazionali, una delle quali è prevista per la stagione estiva proprio presso la sede della Comunità Montana a Secinaro (AQ). Una conferenza internazionale, invece, è programmata in ottobre a Creta con l’obiettivo di riportare i risultati ottenuti nei diversi territori soprattutto a livello politico.

Ricordiamo i partner partecipanti al progetto:

· Slovenia, a) il Centro di Ricerca Scientifica dell’Accademia Slovena per le Scienze e le Arti, Istituto Geografico Anton Mellck, principale ente di ricerca sloveno in scienze umane e sociali, capofila del progetto; b) il Municipio di Jesenice; c) il Centro di Sviluppo Regionale Sloveno;

· Italia, Provincia Autonoma di Trento, Comunità Montana Sirentina (Abruzzo)

· Bulgaria, Regione Paardhik;

· Grecia, Camera di Commercio dell’Isola di Creta con sede a Heraklion;

· Serbia, Facoltà di Scienze dell’Univeristà di Novi Sad, Camera di Economia di Vojvodina;

· Ungheria, Agenzia Regionale di Sviluppo Centro Transdanubiana.

Ulteriori informazioni sul progetto sono reperibili sul sito http://www.sycultour.eu.

19/04/2013

Dott. Giovanni Pizzocchia/ Referente Ufficio Stampa e Volontariato Intercomunale



26 luglio 2011

Bocconi di saggezza di Abruzzowolf

 
Bocconi, riflessioni ed aforismi di Abruzzowolf


Gli aforismi di Abruzzowolf:
"Se non prendiamo coscienza della nostra ignoranza, non faremo mai il primo passo verso la sapienza!"



Riflessioni di Abruzzowolf.
"E' giusto difendere la nostra cultura montanara abruzzese, ma a volte per evolverci, dovremmo difenderci anche da essa, o almeno da alcuni aspetti negativi con cui essa ci caratterizza. Il globo non è fatto solo di montagne!"



giovanni pizzocchia


26 luglio 2011

Bocconi di saggezza di Abruzzowolf

 
Bocconi, riflessioni ed aforismi di Abruzzowolf


Gli aforismi di Abruzzowolf:
"Se non prendiamo coscienza della nostra ignoranza, non faremo mai il primo passo verso la sapienza!"



Riflessioni di Abruzzowolf.
"E' giusto difendere la nostra cultura montanara abruzzese, ma a volte per evolverci, dovremmo difenderci anche da essa, o almeno da alcuni aspetti negativi con cui essa ci caratterizza. Il globo non è fatto solo di montagne!"



giovanni pizzocchia



 

Ultime cose
Il mio profilo

alter ego
Global Disaster Alert Coordination System
cantanti e canzoni
testi e accordi spartiti x chitarra
INGV
magazine 360 gradi
Nicolo Zarotti (x Psicologia)
Info per sicurezza all'estero
Agenda del giornalista
Il giornalista CrognalI dagli USA
Emergenza sicurezza
Meteo Italy
Finanziamenti dall'EU
Info per Italy per turisti
aggiornamento leggi decreti statali
meteo locale
Protezione Civile Nazionale
università d'annunzio e sisma abruzzo 6-4-09
Leggimi web regionale
ora e temperature nel mondo
Ist Nazionale Geofisica e Vulcanologia
Chi governa la finanza europea
Psicoanalisi e filosofia sperimentale
Unione Comunità Montane
l'utopia possibile
Liberi Cittadini d'Abruzzo
Asca agenzia di stampa
Sergio Lepri
portale studenti unich
DIZIONARIO
glossario sociologico
G. di storia contemporanea
biblio pensiero politico
rete 5 Sulmona
videoesse sulmona su web
ANSA
art 21libertà informazione
news occupazione abruzzo
Il governo ci informa
Dichiarazione Universale dei diritti dell'uomo
Costituzione Repubblica Italiana
Uff. Stampa prov. PE
Logos multilingue
Primaonline
camera dei deputati
Arcoiris
Casa per la Pace
abruzzo 24 ore tv
Adista
II pittore Santella Alfredo
Fed. Italiana Turismo
9 colonne
crisi dei valori e delle ideologie
Raymond Boudon
Freedom Trail
il mio ex blog
Il mio intervento atti convegno ecomusei 2003
tv web primadanoi
capoluogo.it L'Aquila
Comunità Montana Sirentina
Comunità Montana Peligna
Comunità Montana Alto Sangro
il nostro blog della solidarietà
Regione Abruzzo
provincia dell'Aquila
ufficio stampa regione abruzzo
ricerca
Bauman
sociologia1
html
elenco telefonico
jamm.mo sito local
news
PNL
europe news
qualcosa su Spock
Il portale Italia
Benjamin Walter
Norberto Bobbio
Erich Fromm
Epitteto
lupo
rischio estinzione
quotidiano net
international time
Rai news 24
media
poloelettronico abruzzo
psicanalisi
ruggire no miagolare
abruzzo web
La voce online
quotidiani naz e intern
utility general link
sentiamo i francesi
La voce
mensile che recensisce
rivistaonline abruzzo cultura
istruzione abruzzo
vigilanza meteo
Vespa Club Sulmona



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     febbraio        aprile