.
Annunci online

lupoabruzzese
Si nasce soli, si vive in branco, homo homini lupus! Si muore soli...ed allora? Ubi societas ibi lex. Ma quale lex? Se mi dici,dimentico. Se mi fai vedere, ricordo. Se mi coinvolgi, capisco...
 
 
 
 
           
       

Sito Non raggiungibile

Giovanni Pizzocchia

Crea il tuo badge

 

 

 

 

.Questo blog, era nato come diario personale reso pubblico. E' complementare, in via sperimentale, per attività professionali non lucrative e di ricerca accademica dell'autore, nel settore della comunicazione, del mondo giovanile (Informagiovani) e del volontariato di protezione civile. I commenti fuori tema, anonimi o non identificabili dal responsabile del blog non sono presi in considerazione. Grazie a tutti per la collaborazione. Il mio nome è Giovanni  e opero in un ente locale,  in provincia dell'Aquila . In occasione delle provinciali 2010, affinchè non venissero atrofizzati i diritti di voto, ho aderito ad una proposta di cadidatura di un comitato politico civico. E' stata la prima e forse l'ultima volta che ho fatto politica attiva.

 Si può credere nel capitalismo o nel comunismo, ma se nel cuore e nella mente c'è solo egoismo e gli altri sono solo "cose" da utilizzare o da sfruttare, non potrà mai esserci alcuna forma di governo che potrà garantire pace, giustizia e libertà.dal sito "  http://www.pierdilucapiero.it/index.asp 

Quando si dice che gli artisti sono più veloci a cogliere "il vero"...

" Lascia stare il potere, il denaro  che non è  il tuo Dio" 

(Lucio Dalla - Apriti cuore)

 

"Una politica che è solo far carriera: Dio è morto...."

"Con gli odi di partito Dio è morto"

"In ciò che noi crediamo Dio risorge"(Nomadi-Guccini)


I miei bisnonni Giovanni e Rosangela e mia nonna Rachele. Primissimi  del '900.

«  Abbi il coraggio di servirti del tuo proprio intelletto »
(Immanuel Kant)

"I montanari un pò filosofi lo sono di natura, perchè hanno la metà

dei cristiani sotto ai coglioni" (Nevio Pelino in "Se tutti gli asene...")

"Essere forti è un dovere. non per sopraffare i più deboli,
ma per invitare a 'ragionare' gli oppressori"
"La vita è meravigliosa. Male che va, moriremo!"
(Giovanni Pizzocchia)
Il cimitero è pieno di gente indispensabile!

"Bisogna cercare di conciliare
il massimo della libertà individuale col massimo della solidarietà civile. Queste sono le spinte, i problemi del nostro tempo. Perché una libertà sfrenata può portare all’anarchia e un eccessivo controllo può portare al soffocamento della libertà."

..”Oggi il rischio più grande riguarda la guerra. Questo è il vero problema. Io non credo alla possibilità di eliminare la conflittualità secondo me è ineliminabile. Ma i rischi oggi sono maggiori rispetto al passato perché la stessa potenza creativa e distruttiva dell’uomo è enormemente aumentata, come tutti sappiamo….Oggi rischiamo la distruzione del mondo, dell’umanità…..

(Rosario Villari, storico)


"Tempi di guerra, tempi di carriera"(Ignazio Silone)

Albert Einstein
Frase pronunciata all'indomani della Grande Guerra
La guerra non può essere modificata, deve essere abolita


 


"La revolution sera morale ou elle ne sera pas"
(Charles Pèguy)

"Credetemi, la causa reale e vera che fa perdere agli uomini il potere
è che sono diventatii ndegni di esercitarlo". (Alexis de Toqueville)


"Un incontro a due: sguardo nello sguardo, faccia a faccia.
E quando sarai vicino io coglierò i tuoi occhi
per metterli al posto dei miei,
e tu coglierai i miei occhi per metterli al posto dei tuoi,
poi ti guarderò con i tuoi occhi e tu mi guarderai con i miei."

(J.L. Moreno)

Scrivimi: pizzocchia@tiscali.it


 



L'uomo è l'unico animale la cui esistenza è un problema da risolvere (Erich Fromm)
 "la civiltà di un popolo si misura anche dal modo in cui tratta i suoi animali (Gandhi)


"Vince chi ha più fame"Marcello Lippi

non educate i vostri figli alla competizione. Non abbiamo bisogno di superuomini
ma di capire il mondo". B.Spock

Mi ritrovo qui, per aver fatto ciò che voi preti ci avete insegnato:
 ‘dar da mangiare agli affamati”.

 

Michele Del Greco, pastore, 22 dicembre del 1943  carcere  Badia  Sulmona,
prima della fucilazione
da parte dei nazisti
Non è il posto nella società che mi rende ricco, ma le mie opinioni;
queste le posso portare con me .... Solo queste possiedo, e non mi possono essere tolte.
Epitteto (Discorsi)



"Imagination is more important than knowledge"(A. Einstein)
L'Immaginazione è più importante della conoscenza"


"Se lascio la briglia sul collo alla stampa, non resto al potere pù di tre giorni"
(Napoleone Bonaparte)

Meglio per un paeseuna stampa senza governo che un governo senza una stampa libera.
(Thomas Jefferson)

"Riteniamo che alcune verità siano di per sé evidenti: che tutti gli uomini sono stati
creati uguali; che dal loro Creatore sono stati dotati di alcuni diritti inalienabili;
che fra questi ci siano la vita, la libertà, il perseguimento della felicità".
(Thomas Jefferson 1743-1826)

"La libertà e l'uguaglianzadegli uomini non sono undato di fatto ma un ideale
da perseguire,...un dovere."
(L'età dei diritti. Norberto Bobbio)

"E' solo per merito dei disperati che ci è data una speranza"(Walter Benjamin)
Questo è il mio comandamento:che via amiate gli uni gli altri..(Giovanni 15,12)
per scrivermi: pizzocchia@tiscali.it
che tempo fa cicca qui:
http://meteo.ansa.it/satellite2.asp?ID=14

 

 Prima di pubblicare un tuo commento assicurati che:

 

 

 

  • sia in tema e contribuisca alla discussione in corso
  • non abbia contenuto razzista o sessista
  • non sia offensivo, calunnioso o diffamante

Il responsabile si riserva di pubblicare qualsiasi contenuto che ritiene ingiurioso, volgare, illegale o contrario alla policy

 
31 gennaio 2016

Toto Auostrada: "apocalittici" ed "integrati" e la sindrome di abbandono dell'abruzzese.

“Toto Autostrada”: “apocalittici” ed “integrati” e la sindrome di abbandono dell’abruzzese.

(Di Giovanni Pizzocchia *)

Una Holding annuncia l’intenzione di voler realizzare un’opera su un territorio ed immediatamente “echeggiano” gli apocalittici e gli integrati. Ciò è positivo, poiché in un paese democratico la partecipazione ai processi decisionali e, in particolare, l’espressione della propria opinione è un diritto garantito dalla Costituzione. Dire chi sia detentore della verità è altra cosa, poiché come sappiamo dalla dialettica socratica, la verità può nascere attraverso il dialogo delle parti, mediando i vari punti di vista.

Ci riferiamo ai corposi interventi sull’Autostrada dei Parchi, A24 e A25, annunciati e motivati dall’Ad Alfonso Toto, dell’omonimo Gruppo, concessionario dell’infrastruttura, appena un mese fa al quotidiano abruzzese il Centro. Si prevedono sette nuove gallerie a doppia canna e la riduzione di 30 chilometri dall’attuale collegamento Roma-Pescara. Senza oneri per lo Stato italiano ma come investimento della Holding, secondo la procedura prevista dal Codice Appalti, in conformità alle direttive europee, in quanto il soggetto privato troverebbe il vantaggio con l’allungamento della concessione di 45 anni e così potrebbe coprire le spese con i pedaggi autostradali. Stiamo parlando di un grosso investimento di 5,7 miliardi di euro con 10mila posti di lavoro.

La Toto Holding S.p.A., http://www.totoholding.it, è una società finanziaria, nota in tutto il mondo, un colosso con sede legale a Chieti, nata nel 2011, che esercita il controllo sulle società: Toto Costruzioni Generali, nucleo originario fondato negli anni '60; Strada dei Parchi; Renexia; InfraEngineering; APFL; AirOne Executive; RailOne.

Per quanto riguarda il tratto interessante il Centro Abruzzo, territorio a cui si intende fare riferimento, vale ricordare che il nuovo tracciato, previsto dall’Holding abruzzese, non è del tutto originale, in quanto riflette l’originario progetto autostradale previsto inizialmente negli anni sessanta dall’ANAS e “tecnicamente corretto”. In effetti la linea con gallerie è retta se colleghiamo Bussi a Cerchio, attraversando la Valle Subequana, ma diventa un semicerchio passando per la Valle Peligna e per la Valle del Sagittario, prima di ricollegarsi alla Marsica con Pescina e a seguire Cerchio. L’allungamento di 17-18 chilometri a semicerchio fu invece realizzato proprio per meglio servire importanti centri con il proprio l’hinterland, quali Raiano, Pratola Peligna, Sulmona, Scanno, grazie soprattutto alla pressione di notabili politici locali che, fuori ogni dubbio, erano più rappresentativi della piccola Valle Subequana risultata così esclusa.

Come si legge dalla stampa, molti sono i leader che si esprimono su questa importantissima opera proposta dal Gruppo Teatino. A voler sintetizzare il fronte dei no (apocalittici), essi sono riconducibili a due tipologie: una di natura etnico-territoriale e l’altra ambientale.

Per quanto riguarda quest’ultima, le ipotesi negative avanzate dagli ambientalisti sono riferite all’impatto sul bacino imbrifero delle sorgenti del Pescara con la sua Riserva naturale.

Il coro dei No di natura etnico-territoriale è stato espresso soprattutto da vari leader politici della Valle Peligna, allarmati con una “sindrome da abbandono”, ipotizzando un’emarginazione del proprio territorio.

In effetti le vie di comunicazioni, volendo raffigurare il territorio come un organismo umano, sono le arterie che portano sangue, ossigeno e nutrimento ai tessuti, in mancanza le cellule muoiono. Il territorio Peligno non ha nulla da temere poiché l’attuale percorso non verrà chiuso, ma resterà funzionante con una diminuzione del traffico, soprattutto di quello pesante, e quindi meno smog, meno usura, meno rischi. A rassicurare la Valle Peligna, difatti, è stato proprio lo stesso Governatore Luciano D’Alfonso, nell’incontro di sabato 30 gennaio a Sulmona.

Risulta equilibrato, così come riportato da Il Centro, anche l’intervento del viceministro alle Infrastrutture Riccardo Nencini. «È un progetto che va esaminato con l'attenzione dovuta, tenendo conto di un'opportunità che deriva anche da un grande investimento. Però come tutte le opere che arrivano sul territorio con una certa forza, hanno bisogno della convergenza del ministero con le amministrazioni locali, di una verifica del piano economico…”

Per concludere con una nota-testimonianza personale. Nel 2000 partecipai ad un corso formativo, organizzato dal Dipartimento della Protezione Civile tramite il Formez e la Regione Abruzzo, in materia di “gestione dell’emergenza, disaster management”. Il mio gruppo di lavoro era composto da funzionari provenienti anche dalle Comunità Montane Peligna, Valle del Giovenco, Marsica e Valle Roveto. A fine corso preparammo una tesina riferita al rischio sismico nel Bacino di Sulmona e considerammo perfino una situazione catastrofica di massimo stress. Lo scenario prevedeva l’evento nella stagione invernale con molta neve e tormenta, per cui le strade e le autostrade, nel tratto Pratola-Pescina, sarebbero risultate impraticabili, tali da rendere difficoltosi i soccorsi, così il territorio sarebbe restato completamente isolato, senza energia elettrica e con l’impossibilità perfino di interventi aerei da elicotteri, a causa della mancanza di visibilità. Considerando che le interruzioni di quel tratto autostradale, dovute a condizioni climatiche particolarmente avverse, non sono cosa rara, siamo consapevoli di come tale scenario, facendo i dovuti scongiuri, non è purtroppo affatto avulso dalla realtà…

Il progetto del Gruppo Toto andrebbe considerato, pertanto, in un’ottica di ampi orizzonti, da un punto di vista di interessi generali e non solo particolari. Ascoltando magari anche i soggetti che quotidianamente per lavoro percorrono l’Asse Pescara – Roma, perché l’obiettivo è di migliorare la sicurezza, ridurre i disagi, per il collegamento nell’Italia Centrale fra le due sponde del Mediterraneo.

Per quanto riguarda la realizzazione non potrà avvenire dall’oggi al domani, ma richiederà il tempo necessario e, forse, sarà goduto soprattutto da chi oggi è più giovane. Diverso l’aspetto per quanto riguardo le problematiche ambientali, in quanto anch’esse di interesse pubblico: il tema resta aperto al vaglio degli esperti che dovranno considerare i vantaggi e gli svantaggi.

L’isolamento della Valle Peligna, dunque, appare una considerazione gratuita, poiché a ben riflettere su quanto esposto, un’autostrada di quel tipo potrebbe costituire una risorsa, una soluzione, non un problema.


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. Abruzzo; Autostrade

permalink | inviato da lupoabruzzese il 31/1/2016 alle 16:57 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa


 

Ultime cose
Il mio profilo

alter ego
Global Disaster Alert Coordination System
cantanti e canzoni
testi e accordi spartiti x chitarra
INGV
magazine 360 gradi
Nicolo Zarotti (x Psicologia)
Info per sicurezza all'estero
Agenda del giornalista
Il giornalista CrognalI dagli USA
Emergenza sicurezza
Meteo Italy
Finanziamenti dall'EU
Info per Italy per turisti
aggiornamento leggi decreti statali
meteo locale
Protezione Civile Nazionale
università d'annunzio e sisma abruzzo 6-4-09
Leggimi web regionale
ora e temperature nel mondo
Ist Nazionale Geofisica e Vulcanologia
Chi governa la finanza europea
Psicoanalisi e filosofia sperimentale
Unione Comunità Montane
l'utopia possibile
Liberi Cittadini d'Abruzzo
Asca agenzia di stampa
Sergio Lepri
portale studenti unich
DIZIONARIO
glossario sociologico
G. di storia contemporanea
biblio pensiero politico
rete 5 Sulmona
videoesse sulmona su web
ANSA
art 21libertà informazione
news occupazione abruzzo
Il governo ci informa
Dichiarazione Universale dei diritti dell'uomo
Costituzione Repubblica Italiana
Uff. Stampa prov. PE
Logos multilingue
Primaonline
camera dei deputati
Arcoiris
Casa per la Pace
abruzzo 24 ore tv
Adista
II pittore Santella Alfredo
Fed. Italiana Turismo
9 colonne
crisi dei valori e delle ideologie
Raymond Boudon
Freedom Trail
il mio ex blog
Il mio intervento atti convegno ecomusei 2003
tv web primadanoi
capoluogo.it L'Aquila
Comunità Montana Sirentina
Comunità Montana Peligna
Comunità Montana Alto Sangro
il nostro blog della solidarietà
Regione Abruzzo
provincia dell'Aquila
ufficio stampa regione abruzzo
ricerca
Bauman
sociologia1
html
elenco telefonico
jamm.mo sito local
news
PNL
europe news
qualcosa su Spock
Il portale Italia
Benjamin Walter
Norberto Bobbio
Erich Fromm
Epitteto
lupo
rischio estinzione
quotidiano net
international time
Rai news 24
media
poloelettronico abruzzo
psicanalisi
ruggire no miagolare
abruzzo web
La voce online
quotidiani naz e intern
utility general link
sentiamo i francesi
La voce
mensile che recensisce
rivistaonline abruzzo cultura
istruzione abruzzo
vigilanza meteo
Vespa Club Sulmona



me l'avete letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom

   
sfoglia     aprile        gennaio